Banche venete, pieno l’appoggio dell’Ue

0
115

La decisione presa dal governo italiano circa la questione delle Banche venete è stata sottoposta al giudizio di Bruxelles che ammette una positività di giudizio da parte dei governanti italiani.

L’operazione salvataggio di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza è solo al principio anche se non bisogna parlare di “salvataggio”  o di regalo ai privati – come dice Padoan, ministro dell’Economia che intervistato a Boomerang aveva affermato ” Sono in totale disaccordo con quell’affermazione. Non è un salvataggio. Tutto è stato fatto secondo le regole”.

La Commissione Europea ha confermato tale pensiero esponendosi positivamente riguardo alla decisione presa dal governo italiano. L’utilizzo dei fondi non servirà a finanziare privati e la messa in liquidazione delle banche venete non andrà a pesare per nulla sul bilancio dell’Eurozona.

Anche Paolo Gentiloni si espresso in merito alla questione dicendo : “è stato non solo legittimo ma doveroso. Ho sentito parlare di regalo ai banchieri,  chi fa questo discorso fa cattiva propaganda”.

Non per questo però l’Italia sarà meno controllata, anzi. Il sistema italiano in sè pare sia stato bocciato come le due banche. Certo a Bruxelles si dice che non siamo di fronte alla prima di crisi bancaria e che se il sistema fosse retto da regole adeguate non si troverebbe sempre nelle stesse situazioni. La Commisione, se da un lato appoggia le decisioni del governo, dall’altro si propone di vigilare sul sistema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here