Santanchè Daniela

0
85
Santanchè Daniela

Daniela Santanchè, meglio nota come la Pitonessa, è nata a Cuneo 53 anni fa: Ben pochi conoscono la sua vita precedente alla sua ascesa politica: è figlia di un imprenditore di Cuneo, titolare di un’azienda di spedizioni; è laureata in scienza politiche ed è stata sposata con Paolo Santanchè, del quale ha mantenuto il nome, mentre il suo nome da ragazza è Daniela Garnero. Suo marito è un chirurgo estetico e per diversi anni ha lavorato con lui ricoprendo cariche amministrative nella sua azienda. In seguito ha fondato una società di marketing, poi ha lasciato il primo marito per l’ingegnere Canio Giovanni Mazzaro, dal quale ha avuto anche un figlio. Ma anche questa relazione è finita male e pare che ora la Pitonessa sia legata ad Alessandro Sallusti, noto giornalista e attuale direttore de Il Giornale. Anche se adesso è una delle fedelissime di Silvio Berlusconi, la Santanchè ha iniziato la sua carriera politica tra le file di Alleanza Nazionale, come collaboratrice di Ignazio La Russa. Nel 1999 è diventata consigliera provinciale a Milano; nel 2001 non viene eletta alla Camera ma alla fine entra lo stesso per sostituire una dimissionaria. In seguito ha ricoperto vari ruoli, tra i quali anche quello delle pari opportunità all’interno di An. Nel 2006 torna alla Camera sempre con lo stesso partito, fino al 2007, anno in cui lascia il suo partito d’origine per abbracciare la causa de La Destra, nuovo partito del quale diventa addirittura il portavoce. Dopo poco tempo, però, la Santanchè litiga con l’esponente del partito, Francesco Storace, e si separa da lui, fondando il Movimento per la Libertà, partito che in seguito si annetterà al Popolo della Libertà, nonostante le iniziali critiche della leader a Silvio Berlusconi. Non molto tempo prima, infatti, la Pitonessa aveva invitato le donne italiane a non votare il cavaliere, perché lui vede le donne solo in “orizzontale e non in verticale”. Eppure nel 2013 il suo connubio politico con il cavaliere diventa ufficiale e alle elezioni si candida come capolista del Pdl e viene eletta per la terza volta. A novembre, quando Berlusconi ha sciolto il Popolo della Libertà per tornare alle origini, anche la Santanchè ha aderito a Forza Italia. La Pitonessa è nota alle cronache anche per alcuni gesti e affermazioni eclatanti che hanno fatto molto discutere: nel 2005 rispose mostrando il dito medio a un gruppo di giovani che protestavano contro la riforma Moratti; nel 2009 ha criticato aspramente l’usanza tipica dei musulmani di far indossare il burqa alle proprie mogli e poi, durante una trasmissione su Canale5, ha affermato che Maometto era pedofilo e poligamo perché aveva nove mogli, delle quali una bambina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here